martedì 27 aprile 2010

Philips" e la GNU GPL


PHILIPS is a registered trademark of Koninklijke Philips Electronics.N.V.
e...lo so, l'altro è il logo della GNU GPL v3.


Io mi fido di quelli che smontano le cose e provano a ripararsele da soli. Mi fido perché lo faccio anch'io, tendenzialmente smonterei tutto. Solo che non sempre (leggi 'mai') riesco pure ad aggiustare, così mi accontento di averci guardato dentro, rimetto le quattro viti e porto il coso a riparare. C'è un tizio che fa riparazioni elettroniche proprio dietro casa mia. Il coso in questione l'ultima volta è stato un televisore, aveva più di vent'anni, tubo catodico andato...ciao.

- - Gli apparati e componenti elettronici vanno destinati a procedure di trattamento, recupero e smaltimento. Rivolgersi all'ASM competente - -

Ne ho approfittato allora per fare qualche domanda riguardo alle varie marche, qualità, assistenza, tecnologie, LCD Plasma LED... Ovviamente lui la sa lunga, sono anni, prima costruivano meglio, la roba durava, ora si fa tutto in Cina etc. Però lui le televisioni le smonta e le rimonta, ci mette le mani, vede i pezzi che si rompono e come sono assemblate, ma non le vende e non sono sue: tutto questo lo rende obiettivo. E io poi mi fido di chi smonta le cose. Le differenze insomma lui dice che ci sono, tra una marca e l'altra, c'è il pessimo, c'è il mediocre e c'è pure chi costruisce meglio. Ecco, secondo lui quest'ultimo è il signor Philips. E io mi fido poi in effetti ho il mio monitor LCD che sono 5 anni e non ha fatto una piega, e ho un paio di lettori DivX di cui non ho mai avuto da lamentarmi; e poi negli anni avevo notato che hanno anche una politica meritoria e sana riguardo alla sostenibilità e all'efficienza energetica, che mi sembra giusto premiare.

Ho comprato un televisore Philips. E mi sono messo subito a guardare tutti i fogli contenuti nello scatolone: dichiarazione di conformità, informazioni, contatti, garanzia, manuale di avvio veloce e...le istruzioni. Io leggo sempre le istruzioni, di qualsiasi cosa compro. Leggo pure le parti banali, tipo non immergere nell'acqua, non inalare, non far brillare etc. Insomma stavo spulciando tra fogli e foglietti e mi sono ritrovato in mano la GNU GPL, versione 2, tale e quale:
GNU GENERAL PUBLIC LICENSE

Version 2, June 1991

Copyright (C) 1989, 1991 Free Software Foundation, Inc.
51 Franklin Street, Fifth Floor, Boston, MA 02110-1301, USA

Everyone is permitted to copy and distribute verbatim copies
of this license document, but changing it is not allowed.
Preamble
The licenses for most software are designed to take away your freedom to share and change it. By contrast, the GNU General Public License is intended to guarantee your freedom to share and change free software--to make sure the software is free for all its users. ...

Nello stesso foglietto ripiegato c'è anche la lista di tutto il software coperto da questa licenza e incluso nel televisore. Per essere precisi, parte di questo software è coperto dalla GNU Lesser General Public License v2.1, o GNU LGPL. Comunque, questo è l'elenco:
Linux Kernel (version 2.6.15), Flash Eraseall, Nandwrite, Helper Application, Libc, Librt, Libm, Libpthread, libgcc, libstd++, Diet libc, libgphoto, vsnprintf.

Quelli in neretto sono componenti fondamentali di qualsiasi ambiente e distribuzone GNU/Linux, e stanno anche dentro un televisore! Questa cosa la lascio così, senza aggiungere altro...una parola sola, và: scalabilità.

Voglio invece sottolineare due cose che hanno colpito molto il piccolo nerd abituato al catodico, e riguardano la presa USB posta sul lato del televisore. Con la presa USB si aggiorna il software del televisore, basta scaricare l'archivio .zip dal sito, estrarre il file .upg in una pennetta e collegarla. Questo l'ho fatto quasi subito, ça va sans dire.
Con la presa USB si riproducono direttamente i seguenti formati multimediali: .jpeg, .mp3, .avi, sia con codec DivX che Xvid. Invece il formato multimediale Ogg, che è libero e liberamente fruibile con strumenti licenziati sotto GNU GPL, NON è supportato: allora, bé, signor Philips, 10-. Già che c'eri...

PlayOgg

5 commenti:

frosso ha detto...

Ti dirò... Ho visto anche le differenze tra Samsung/Philips/Sony e Sharp, e pure visivamente le differenze ci sono!
Samsung: Colori innaturali, anche se immagini abbastanza ben definite
Sony: Colori più naturali, ma immagini leggermente sfocate
Sharp: insomma...
LG: Immagini opachissime e colori poco naturali

Inoltre: Philips era l'unica in cui le immagini scorrevano fluide, in TUTTE le altre tv si vedevano scattoni, ma proprio blocchi di immagine andare a scatti!

Tra l'altro sulle tv Philips (serie 8000 in su, dell'anno scorso) puoi anche navigare su internet con Opera (Browser integrato all'interno della tv)

Complimenti, bell'acquisto!
Che modello hai comprato?

Proarci ha detto...

Il pack che ho comprato è in un link nel post, forse ti è sfuggito. Non ho scritto il modello per non fare inutile pubblicità gratuita, e poi perché l'argomento in fondo era un altro.

Sono contento che tu approvi la mia scelta, ma non credo che le altre marche siano così terribili, forse esageri un po', dai.
In ogni caso, io sapevo che Philips e LG usano gli stessi schermi, stesso produttore, cambia il software. Riguardo a Sony, ho trovato che è molto scaduta rispetto all'eccellenza che era prima.

grazie e salut.

Anonimo ha detto...

I would like to exchange links with your site proarci.blogspot.com
Is this possible?

Proarci ha detto...

I don't need spam, anonymus.

Anonimo ha detto...

I am in fact glad to read this weblog posts which carries lots of helpful information,
thanks for providing such statistics.

Here is my web blog - clases de musica